Criteri di nomina dell’amm.re di sostegno

Con sentenza nr. 19596 del 26 settembre 2011, la Cassazione ha respinto il ricorso del marito di una donna affetta da una grave forma di demenza precoce (ora deceduta) che si opponeva alla decisione della Corte d’Appello di Bologna di nominare la sorella di lei, amministratore di sostegno (C.c. art. 408). La sentenza è da considerarsi significativa in quanto la Corte ha chiarito che l’elenco riportato all’art. 408 c.c. (che riporta l’elenco delle persone che possono essere nominate amm.ri di sostegno) attribuisce comunque al giudice un a,pio margine di discrezionalità al giudice nella scelta del soggetto che si dovrà far portatore delle volontà del beneficiario. Questo, dice la Corte, viene fra l’altro chiaramente indicato nell’ultimo comma dello stesso articolo.

(Fonte: http://www.telediritto.it)

Print Friendly