Colpa lieve

Linee guida e imperizia “lieve” del medico dopo il Decreto Balduzzi: i primi orientamenti della Cassazione

Su Diritto Penale e Processo n. 6/2013, pg. 691 Risicato Lucia riporta un commento alle prime pronunce della Corte di Cassazione sulla portata applicativa del Decreto Balduzzi.

L’art. 3 comma 1 della suddetta legge (n. 189/2012) viene definito dall’autrice ad un “koan della filosofia zen: una domanda senza risposta logica immediata, formulata per stimolare la meditazione”.

In base alla novella legislativa “l’esercente le professioni sanitarie che nello svolgimento della propria attività si attiene a linee guida e buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica non risponde penalmente per colpa lieve. In tali casi resta comunque fermo l’obbligo di cui all’art. 2043 c.c. Il giudice, anche nella determinazione del risarcimento del danno, tiene debitamente conto della condotta di cui al primo periodo”.

Continue reading