Englaro

Il Consiglio di Stato si pronuncia sul caso Englaro

Il Consiglio di Stato si pronuncia sul caso Englaro, respingendo l’appello proposto dalla Regione Lombardia contro la sentenza del TAR Lombardia n. 314 del 2009 e sancendo che la nutrizione e l’idratazione artificiale costituiscono trattamenti medici.

«Il diritto di rifiutare le cure è un diritto di libertà assoluto, efficace erga omnes e, quindi, nei confronti di chiunque intrattenga con l’ammalato il rapporto di cura, sia nell’ambito di strutture sanitarie pubbliche che private. La manifestazione di tale consapevole rifiuto renderebbe doverosa la sospensione dei mezzi terapeutici, il cui impiego non dia alcuna speranza di uscita dallo stato vegetativo in cui versa la paziente e non corrisponda alla sua volontà. Tale obbligo sussiste anche ove sia sospeso il trattamento di sostegno vitale, con conseguente morte del paziente, giacché tale ipotesi non costituisce, secondo il nostro ordinamento, una forma di eutanasia, bensì la scelta insindacabile del malato di assecondare il decorso naturale della malattia sino alla morte».

Consiglio di Stato sentenza n. 4460/2014 del 2.9.2014

Continue reading

Related Posts

  • 65
    In questa pagina sono presentate una serie di sentenze della Corte di Cassazione (sezione civile e penale) e di tribunali ordinari (di primo o secondo grado) che attengono alla disciplina del consenso informato con speciale riguardo al rifiuto di terapie o trattamenti non accettati per motivi di natura religiosa. Il…
    Tags: in, non, l, diritto, è, paziente, n
  • 42
    Prendendo spunto da un interessante decreto del giudice dr. Roberto Masoni, alcune personali riflessioni sull’amministrazione di sostegno “ora per allora” Partendo dall’assunto, magistralmente evidenziato in un memorabile passo della Corte di Cassazione, per cui lo stato di incapacità non può privare la persona dei suoi diritti fondamentali tra i quali…
    Tags: in, l, come, non, vita, dei, è, trattamento
  • 42
    Il dibattito sui trattamenti di fine vita è ancora molto acceso ed è orfano di una legge che ne determini chiare linee di confine. Due recenti articoli usciti sulla rivista Wired e l'Internazionale affrontano l'argomento e indicano le problematiche ancora aperte nel nostro Paese dove si continua a fare confusione…
    Tags: si, è, in, vita, trattamenti, diritto
  • 34
    Pubblichiamo le linee guida del Consiglio d'Europa sul fine vita, approvate a Maggio del 2014. (Fonte: Un diritto gentile)
    Tags: vita, consiglio, diritto
  • 33
    La decisione terapeutica ha nel consenso informato e nell’autodeterminazione del paziente il suo principio e la sua fine, poiché è il paziente, il singolo paziente, e non un astratto concetto di cura, di bene, di “beneficialità”, il valore primo ed ultimo che l’intervento medico deve salvaguardare. Ciò non deve naturalmente…
    Tags: diritto, è, non, paziente, l, in, tale, malato, come, trattamento